Welcome! This is the website
of an independent musician/drummer
based in Northeast Italy

 

“In Italy there are undoubtedly musicians who perform a valuable and important activity of experimentation and disclosure. The case of drummer Stefano Giust is emblematic of how creativity needs to reach more destinations and sectors, in search of possible minglings. Moreover, it would also be appropriate to consider an innovative training on the instrument, a focus on the potential of the instrument by providing innovations that may result from creating new sounds, obtained through combinations with electronics, wide use of extended techniques, interaction with computer. Stefano is all of this and even had the courage to start a record label in 1993, Setola di Maiale. If you have the patience to plumb his discography (as I have done, stimulated by a few plays), you’ll realize that you are faced with an eclectic percussionist, out of the schemes…”
 
“In Italia vi sono senza dubbio musicisti che svolgono una preziosa ed importante attività di sperimentazione e divulgazione: il caso del batterista Stefano Giust è emblematico di come la creatività abbia bisogno di raggiungere mete e settori diversi, in cerca di commistioni possibili. Inoltre sarebbe il caso di considerare anche una formazione innovativa sullo strumento, un concentrarsi sulle sue potenzialità, fornendo novità tramite accostamenti con l’elettronica, utilizzo ampio delle tecniche di estensione, interazione con il computer. Stefano è assolutamente tutto questo e ha avuto anche il coraggio di fondare un’etichetta discografica nel 1993, Setola di Maiale. Se avete la pazienza di scandagliare la sua discografia (così come ho fatto io stimolato da alcuni ascolti), vi renderete conto di trovarvi di fronte ad un percussionista eclettico, fuori dagli schemi…”
 
Ettore Garzia, Percorsi Musicali


 
 
“There’s much to admire, ears for rarefied texture” Philip Clark, The Wire
 
“Un excellent percussionniste et un improvisateur sensible et intelligent, un vrai batteur de free-music, puissant avec des idées originales” “[L'un des] animateurs majeurs de la scène improvisée italienne” Jean-Michel Van Schouwburg, Improjazz
 
“Heterogeneously onward-looking drumming” Massimo Ricci, Touching Extreme
 
“Endlessly resourceful, he uses every surface of his conventional drum kit to generate sounds that are somehow unexpected while being completely in concert with the prevailing mood of the moment” “While never playing time per se, his drumming has got a real sense of pulse. One of Italy’s finest improvising musician” Dave Wayne, All About Jazz USA
 
“Le percussioni di Giust strutturano un contesto ritmico sussultante e magmatico, con frementi e crepitanti effetti sui metallofoni” “Ottimo lavoro e grande rigore metodologico” Libero Farnè, All About Jazz Italia
 
“Very original way of playing” Bartek Adamczak, (Free) Jazz Alchemist
 
“Fra i migliori improvvisatori in circolazione, un drumming mai scontato, spumeggiante [che] rimarrà come una delle cose notevoli della musica creativa di questi anni” “Propulsore della rivitalizzazione della scena improvvisata e dell’out-jazz italiano” Michele Coralli, Altre Musiche
 
“Un tappeto ritmico che ha dello straordinario” Stefano Pifferi, SentireAscoltare
 
“Sotto il segno del genio, quello del batterista Stefano Giust, percussionista di incredibile talento” Luca Collepiccolo, Blow Up
 
“Giust è uno dei migliori (e più curiosi) rappresentanti della scena impro (e non solo) italiana. Macchina ritmica implacabile e flessuosa, fuori dall’ordinario. Il [suo] bagaglio artistico chiarisce sul come si sia potuto sviluppare un linguaggio così personale. Siamo dalle parti dell’eccellenza!” Marco Carcasi, Sandzine
 
“[One of the] top Italian-based improvisers” Ken Waxman, Jazz Word
 
“Giust impiega il proprio armamentario come una voce indipendente che liberamente crea sonorità e frasi assolutamente paritarie rispetto alle altre, con esse combaciando perfettamente, controllandone dinamiche e clima dall’interno in un susseguirsi perentorio di intuizioni e soluzioni.” Stefano Arcangeli, Musica Jazz, Ass. Pisa Jazz, CRIM
 
“A sensitive and creative improviser who also works as a composer. A tireless organizer and promoter of improvised music, founder of the Setola di Maiale label” John Russell, musician

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

The website is continuously and constantly updated
Il sito è in continuo e costante aggiornamento

 
(Fu) ENPALS matricola 2314169 cod. categ. 081 concertisti e solisti
 
© Creative Commons
 

Posted on by www.stefanogiust.it | Comments Off